mercoledì , 21 febbraio 2018

A PRATI I BAMBINI SENZA PARCO GIOCHI MENTRE PD E M5S LITIGANO

sabotino

Ancora una volta i politici litigano e cittadini pagano. In questo caso sono i bambini del quartiere Prati a Roma che sono rimasti senza parco giochi chiuso perché non sicuro. PD e M5S continuano a rimpallarsi le responsabilità senza che nessuno si dia da fare per risolvere il problema. Oggi la nuova querelle tra l’assessore Montanari e il consigliere comunale del PD, Palumbo.

“Sulla situazione del giardino di via Sabotino nel Municipio I – spiega Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale -abbiamo scritto una lettera all’ente regionale Ater e alla Regione Lazio che lo controlla. Abbiamo chiesto di darci in comodato d’uso a titolo gratuito l’area in questione impegnandoci a riqualificarla immediatamente. L’assegnazione dell’area ci permetterebbe di installare con fondi di Roma Capitale giochi nuovi e sicuri per i bambini. Noi siamo pronti. Attendiamo una risposta dalla Regione Lazio”. Così, in una nota,

Gli fa eco Marco Palumbo consigliere capitolino Pd :”Montanari su Via Sabotino fa solo campagna elettorale. Sono anni che di fatto il Comune dispone dell’area e se gli uffici hanno disposto la rimozione dei giochi possono disporre l’installazione dei nuovi. Chi decide di togliere può decidere anche di mettere”.

I giorni passano e il parco continua ad essere chiuso.

 

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*