venerdì , 19 gennaio 2018

PAPA: “SEGUIRE L’ESEMPIO DEI MAGI, GLI IPOCRITI HANNO LA PAURA NEL CUORE”

papa-francesco2

“Siamo chiamati a seguire l’esempio dei Magi: essere premurosi nella ricerca, pronti a scomodarci per incontrare Gesù nella nostra vita. Ricercarlo per adorarlo, per riconoscere che Lui è il nostro Signore, Colui che indica la vera via da seguire. Se abbiamo questo atteggiamento, Gesù realmente ci salva, e noi possiamo vivere una vita bella, possiamo crescere nella fede, nella speranza, nella carità verso Dio e verso i nostri fratelli.”. E’ la riflessione di Papa Francesco nel corso dell’Angelus dell’Epifania in un’assolata e gremita Piazza San Pietro.

Il Pontefice si sofferma poi sulla paura che “porta sempre all’ipocrisia, sono così perché hanno la paura nel cuore”. Il riferimento è ai tre atteggiamenti con i quali è stata accolta la venuta di Gesù: “ricerca premurosa, indifferenza, paura”.

“Ricerca premurosa: I Magi non esitano a mettersi in cammino per cercare il Messia. A questa ricerca premurosa dei Magi, si contrappone il secondo atteggiamento: l’indifferenza dei sommi sacerdoti e degli scribi. Ancora più negativo è il terzo atteggiamento, quello di Erode: la paura. Lui ha paura che quel Bambino gli tolga il potere”, spiega.

“E anche noi – rammenta il Pontefice ai fedeli – dobbiamo scegliere quale dei tre assumere”. Io voglio andare con premura da Gesù? “Ma a me Gesù non dice nulla… sto tranquillo…”. Oppure ho paura di Gesù e nel mio cuore vorrei farlo fuori? L’egoismo può indurre a considerare la venuta di Gesù nella propria vita come una minaccia”.

“Allora – argomenta ancora il Papa – si cerca di sopprimere o di far tacere il messaggio di Gesù. Quando si seguono le ambizioni umane, le prospettive più comode, le inclinazioni del male, Gesù viene avvertito come un ostacolo”.

“D’altra parte – la riflessione finale di Bergoglio – è sempre presente anche la tentazione dell’indifferenza. Pur sapendo che Gesù è il Salvatore – nostro, di noi tutti -, si preferisce vivere come se non lo fosse: invece di comportarsi in coerenza alla propria fede cristiana, si seguono i principi del mondo, che inducono a soddisfare le inclinazioni alla prepotenza, alla sete di potere, alle ricchezze”.

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*