martedì , 12 dicembre 2017

OGGI LA RUN4INMI, CORSA AMATORIALE PER SENSIBILIZZARE SUL TEMA DELLE MALATTIE INFETTIVE

GARA

Oggi tutti di corsa per lo Spallanzani. Nell’ambito delle celebrazioni per gli 80 anni dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive di via Portuense si inserisce RUN4INMI, una gara podistica amatoriale aperta al pubblico romano che si inserisce all’interno di un programma vasto e vario che spazia da eventi strettamente scientifici a serate culturali e artistiche: una passeggiata non competitiva che si snoda fra i viali dell’Istituto Spallanzani, l’azienda ospedaliera S. Camillo Forlanini e l’Ares 118 per un totale di 3.5 km.

Lo scopo della manifestazione – assolutamente inedita nel suo genere – è quello di sensibilizzare la popolazione, in particolare i giovani, sul tema della lotta contro l’AIDS e contro le malattie infettive in generale; obiettivo condiviso con due illustri ospiti, gli ex calciatori dell’AS Roma Fabrizio Di Mauro e Alessandro Cucciari, ai quali sarà affidata la premiazione dei vincitori. La giornata, realizzata in collaborazione con il CSI, con il patrocinio delle Regione Lazio e del XII Municipio e con il contributo educazionale non vincolante di Gilead Sciences Italy, si apre alle ore 9.00 e prosegue fino alle 14.00 e prevede la possibilità per le famiglie di intrattenersi all’interno del “Villaggio sportivo” allestito nel piazzale dell’Istituto (entrata via Portuense, 292) con giochi e attrezzature sportive dedicate ai più giovani.

La maratona con partenza alle ore 10.30 ha la durata di un’ora su un percorso che mira a portare i romani all’interno dell’ospedale e a farli vivere quel luogo e quegli spazi in modo diverso, slegati dalla funzione cui gli ambienti di cura sono solitamente preposti e dimostrando che in alcune circostanze l’ospedale può anche diventare luogo di aggregazione e svago. La partecipazione è gratuita e saranno assegnate coppe e targhe ricordo ai primi tre vincitori delle categorie “Donne” e “Uomini”, ed ai primi 100 iscritti un gadget a ricordo del loro impegno e della giornata passata.

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*