mercoledì , 24 gennaio 2018

NUOVA TERAPIA INTENSIVA AL CAMPUS BIO-MEDICO

regione campus biomedico

Un rapporto sempre più stretto con il sistema sanitario regionale. Una presenza sempre più forte nelle reti sanitarie: con questi risultati il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico ha accolto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che visitato la struttura di Trigoria inaugurando la nuova Terapia intensiva. Un policlinico che nei prossimi anni aumenterà ulteriormente la sua offerta sanitaria.

Alla visita erano presenti, tra gli altri, il responsabile della Cabina di Regia della Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, il direttore generale della Salute Vincenzo Panella, il direttore generale della ASL RM2 Flori Degrassi oltre ai vertici dell’Università e del Policlinico Campus Bio-Medico.

I posti letto di Terapia intensiva disponibili al Policlinico passano dunque da 9 a 16. La nuova sala, situata al primo piano del Policlinico e attrezzata grazie al significativo contributo della Fondazione Roma, offre a pazienti e operatori i più elevati standard tecnologici e di sicurezza e si caratterizza per la massima flessibilità nell’utilizzo degli spazi.

37983122096_ba5e449594_z

“La nuova Terapia intensiva è un risultato importante per il nostro policlinico e consente di incrementare l’alta complessità – ha dichiarato Felice Barela, Presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma – Ringrazio la Regione Lazio e la Fondazione Roma: quest’ultima ha dato un contributo essenziale all’apertura della nuova sala sostenendo l’acquisto delle apparecchiature presenti”.

“Il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma, che da sempre fa della ricerca uno dei suoi punti di forza – ha aggiunto Barela – è una realtà sempre di più integrata nel territorio, aumentando la sua capacità di accogliere i pazienti. Siamo attivi nelle reti sanitarie regionali con numerose specialità e stiamo crescendo ancora. Nel futuro vediamo un Policlinico sempre più connesso al sistema sanitario regionale, sempre più presente nella vita dei cittadini, con nuovi servizi che puntiamo ad aprire nel prossimo futuro, come il pronto soccorso”.

E in chiusura di “Ottobre rosa”, mese della prevenzione del tumore al seno, il presidente della Regione Lazio ha inoltre scoperto una targa presso l’ingresso della Breast Unit regionale.

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*