lunedì , 20 novembre 2017

AL GEMELLI LA VI GIORNATA PER LA RICERCA 2017, STUDI PER MEDICINA PERSONALIZZATA

GEME

Dal cancro all’infarto, il ritratto molecolare delle malattie per trovare delle cure personalizzate, questo è l’obiettivo degli studi presentati durante la VI Giornata per la ricerca 2017 promossa dall’Università Cattolica del Sacro Cuore e dalla Fondazione Policlinico Gemelli. Il tema della Giornata è la medicina personalizzata. Ai lavori moderati da Annalisa Manduca di Rai Radio Uno, hanno partecipato il Rettore dell’Università Franco Anelli, il preside di medicina e chirurgia Rocco Bellantone, il direttore generale del Gemelli Enrico Zampedri, il Monsignor Rino Fisichella. All’evento hanno aderito due premi nobel: Amartya Sen per l’economia che, a partire dall’economia del benessere, ha spaziato sugli aspetti economici dei sistemi sanitari del mondo e Robert Huber, premio nobel per l’economia che ha parlato di biologia strutturale. Le tre aree di studio della VI Giornata sono: oncoematologia e immunologia dei tumori, microbiota e antibiotico-resistenza, sindromi croniche e diabete. “I lavori di quest’anno si rivolgono alla personalizzazione delle cure, il che significa minimizzare gli effetti collaterali delle terapie”, ha dichiarato Bellantone. Durante la giornata sono state presentate le migliori ricerche della facoltà di medicina e chirurgia Agostino Gemelli nel campo della medicina personalizzata. La Giornata per la ricerca 2017 si è conclusa con la consegna del premio ‘Giovanni Paolo II’ da parte dal Monsignor Claudio Giuliodori al presidente e ad Marc Gosselin di Danone Spa per la promozione della salute attraverso l’alimentazione e la premiazione degli autori delle migliori pubblicazioni dell’anno 2016.

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*