domenica , 21 gennaio 2018

1200 GIOVANI AL CYBERCHALLENGE, FORMAZIONE E SFIDA SULLA SICUREZZA ONLINE

CyberChallenge

Sono gia’ piu’ di 1.200 le iscrizioni alla seconda edizione della Cyberchallenge (sono state in tutto 700 lo scorso anno), il primo programma italiano di formazione sulla cybersicurezza, rivolto ai giovani talenti. Il corso, gratuito, si rivolge a ragazzi tra i 16 e i 22 anni e si terra’ in 8 sedi universitarie, da marzo a maggio. Sono 160 i posti disponibili. La call per iscriversi al test di ammissione (il 1 febbraio) si chiude il 20 gennaio. A organizzare il corso il Laboratorio nazionale di Cybersecurity del Cini, in collaborazione con il centro di Ricerca di Cyber Intelligence e Information Security della Sapienza. Alla Cyberchallenge partecipano Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, La Sapienza di Roma, Universita’ di Genova, Universita’ di Milano, Universita’ di Napoli Parthenope, Universita’ di Padova e Ca’ Foscari di Venezia.

Per Roberto Baldoni, direttore del Laboratorio nazionale Cybersecurity del Cini, l’obiettivo dell’iniziativa “e’ formare nuove generazioni di innovatori nell’ambito della cybersecurity in un mondo dove il cyberspazio sta diventando elemento strategico di business. La Cyberchallenge – ha aggiunto – e’ la punta di diamante di una serie di azioni che il Laboratorio nazionale di cybersecurity del Cini sta portando avanti per colmare la carenza di esperti in ambito industriale e governativo”.

I giovani talenti saranno seguiti da esperti universitari e di aziende attive del settore, che li introdurranno ai principi scientifici, tecnici ed etici della cybersecurity, con attivita’ pratiche di difesa dagli attacchi cyber. Il programma culminera’ in una gara finale a squadre. I team migliori saranno selezionati per formare la squadra nazionale italiana dei Cyber-defender che partecipera’ alla European Cybersecurity Challenge, la principale competizione europea per cyber-defender, promossa dall’Agenzia Europea per la Sicurezza delle Reti e dell’Informazione (Enisa). Lo scorso anno la competizione si e’ tenuta a Malaga alla fine di ottobre: su 15 team partecipanti, la squadra italiana si e’ piazzata al terzo posto a pari merito con il Regno Unito. L’edizione 2017 della European Cybersecurity Challenge e’ durata 10 ore e ha incluso temi come l’identificazione di vulnerabilita’ in dispositivi hardware come lettori di smart card e serrature elettroniche. Nel 2018 la gara si terra’ a Londra.

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*