mercoledì , 21 febbraio 2018

SI FINGEVA PROSTITUTA PER ADESCARE CLIENTI E IL COMPARE LI RAPINAVA: ARRESTATI DAI CARABINIERI

CARABINIERI AUTO GENERICA

Si fingeva prostituta per adescare ignari uomini con i quali, una volta appartati, nei pressi di via Salviati, via della Martora e via Cesare Tallone, li faceva rapinare dal suo complice; così i Carabinieri hanno arrestato una cittadina romena di 30 anni e un 28enne di origini slave, entrambi con precedenti e domiciliati presso l’insediamento di via Salviati, dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Roma.

Il provvedimento è il frutto di minuziose indagini effettuate dai Carabinieri, avviate subito dopo aver acquisito le denunce per le rapine, con lo stesso modus operandi, da parte degli uomini adescati dalla donna; hanno accertato infatti che una volta appartati nelle citate strade buie, i clienti, prima che iniziassero ad avvicinarsi alla donna venivano rapinati dal  complice 28enne, armato di coltello, che scappava subito all’interno dell’insediamento di via Salviati.

La donna è stata accompagnata presso il carcere di Rebibbia, mentre il suo complice è stato condotto presso il carcere di Regina Coeli. Entrambi dovranno rispondere di rapina in concorso aggravata.

 

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*