lunedì , 20 novembre 2017

ALLARME RIFIUTI TOSSICI A POMEZIA

incendio pomezia-2

“E’ notizia di questi giorni che da maggio, quando si sviluppò un incendio ad un deposito di stoccaggio di materie plastiche a Pomezia, i rifiuti bruciati non siano ancora stati rimossi. E Zingaretti, anche in questo caso, è rimasto a guardare”. E’ quanto dichiara in una nota il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia- Alleanza Nazionale alla Regione Lazio, Giancarlo Righini.

“Ci sono volute più audizioni in commissione Ambiente – sottolinea Righini – per fare chiarezza sul fatto che la nube tossica che si era sviluppata a causa di quel rogo non aveva provocato danni consistenti. Resta però stupefacente il fatto che la Giunta regionale non abbia fatto nulla per rimuovere o sollecitare la rimozione di rifiuti comunque tossici che ancora insistono su quell’area. Alla fine mi chiedo – conclude Righini – a cosa serva sollecitare controlli e misure di prevenzione se poi alla fine la Regione non compie nemmeno le cose più elementari? Siamo veramente alla follia”.

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*