mercoledì , 22 novembre 2017

DAL BLOCCO STUDENTESCO STRISCIONI IN TUTTA ROMA CONTRO LA RAGGI

Striscioni (Foto Blocco studentesco)

Striscioni (Foto Blocco studentesco)

“’Un altro anno scolastico tra le macerie: Raggi incompetente!’ Questa è la frase degli striscioni affissi dal Blocco Studentesco per le strade di Roma. All’inizio del nuovo anno persistono i vecchi problemi legati all’edilizia scolastica: l’80% delle sedi ha problemi di agibilità ed in quasi tutte si riscontrano vari problemi strutturali”. Così in una nota il Blocco Studentesco.
“Con l’azione di oggi – inizia così la nota di Marco Ciurleo, coordinatore romano del Blocco Studentesco – continuiamo la nostra battaglia che dura da anni contro l’abbandono strutturale delle scuole. Nonostante l’anno scorso al margine dell’incontro con lo staff del Sindaco, rappresentato dal vice sindaco Fabio Fucci, ci fu assicurato che lo stesso vice sindaco si sarebbe recato nei plessi per constatare la situazione e prendere provvedimenti, al rientro a scuola gli studenti hanno trovato gli stessi problemi di sempre. Vi sono scuole in tutta Roma – continua la nota di Ciurleo – ai limiti dell’agibilità come ad esempio il plesso del Buon Pastore situato in Via Bravetta, dichiarato inagibile da ben 5 anni a causa della scala antincendio, dove le classi sono costrette a fare a rotazione per il piano terra o come al Liceo Avogadro dove dopo un anno la palestra non è ancora attiva, ma problemi vi sono anche in scuole più centrali come l’Albertelli che ha chiuso una delle scale interne. Il sindaco Raggi continua ad ignorare le problematiche legate agli edifici scolastici, che ricordiamo essere in gran parte di proprietà proprio dell’ ente città metropolitana, di cui la Raggi rappresenta la massima carica. Continueremo – conclude la nota del coordinatore del Blocco Studentesco – anche quest’anno la battaglia al fianco degli studenti per risolvere il problema dell’edilizia scolastica, riscendendo in piazza qualora fosse necessario”.

Commenti

commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*