mercoledì , 24 gennaio 2018

Archivio della categoria: Giovani e Giovanissimi

USCITE DIDATTICHE SENZA SMARTPHONE

Bambini-e-tecnologia

Nelle case lasciate vuote dai genitori-lavoratori, i nostri figli stanno diventando multitasker: mentre leggono o studiano, accendono la radio o la Tv, aprono Facebook, interagiscono nei gruppi di Whatsapp, mandano un foto su Snapchat, vedono un video su YouTube. Come conseguenza, gli insegnanti elementari segnalano che perfino i processi cognitivi dei bambini stanno cambiando rapidamente: ad ogni ciclo quinquennale, notano ... Continua a leggere »

ARTISTI FAMOSI ED EDUCATORI FUMOSI

folla,-concerto-218488

Chi ha la missione di educare le giovani generazioni, deve necessariamente confrontarsi con la rivoluzione mass-mediale in via di compimento, che sta ridistribuendo il potere globale attraverso le informazioni che corrono nei canali digitali. Pochissime società a capitale prevalentemente statunitense stanno affermando, a livello planetario, idee partite da  un’esigua minoranza. Si pensi, per esempio, alla ri-creazione dell’essere umano secondo le ... Continua a leggere »

IL DIVARIO DIGITALE STA SALVANDO LA DIVERSITA’ CULTURALE?

digital divide

Il divario digitale o digital divide è la distanza sociale tra chi può accedere alle tecnologie dell’informazione e chi ne è escluso del tutto o in parte. Se a un polo troviamo il diciottenne che usa uno smartphone per comprare in rete su Amazon, all’altro polo troviamo  l’ottantenne che ha un cellulare con cui chiama i figli e si serve ... Continua a leggere »

EROINA +100%, CANNABIS +23%: ADOLESCENTI IN VIAGGIO-PREMIO SUL TITANIC

studenti-droga

In un solo anno, gli adolescenti che usano eroina sono passati dall’1% al 2%, mentre quelli che fumano cannabis sono aumentati dal 22% al 27%. Lo dice il CNR. Statisticamente, lo scostamento è di straordinaria evidenza. Eroina: più 100%. Cannabis: più 23%. I dati demoliscono la religione della droga leggera e confermano quanto don Mazzi ha detto in un’intervista a ... Continua a leggere »

TERAPIA PER SEMINARISTI

metro-roma-vagone

Ore 5,30, prima corsa della metro a Roma. Ti aspetti le carrozze vuote, invece sono strapiene di gente in piedi. Arrivo a Termini e la carrozza è satura. Qui siamo già all’ora di punta e non c’è ancora il sole. Non c’è un turista: sono tutti lavoratori. Tante mamme che parlano delle loro case. Con voce rassegnata, una racconta all’altra ... Continua a leggere »

CASO MONS. ANTONAZZO. ANCHE LA NOTIZIA-CHIACCHIERA VA FERMATA

PASTORALE-DIGITALE-PROCESSIONE-DI-SANT-ANTONIO-A-CASSINO-P1750275

Ne uccide più la lingua che la spada; tuttavia, mentre chi uccide con la “spada” viene punito, chi uccide con la lingua può continuare a farlo, magari con tutti gli onori. Ce lo insegna la brutta e, per certi versi, assurda vicenda di cui è stato vittima il Vescovo di Sora, mons. Gerardo Antonazzo, il quale, dopo essere stato letteralmente ... Continua a leggere »

VIVERE LIBERI DALL’OSSESSIONE DEL TEMPO LIBERO

tempo-libero-da-gestire

Otium e negotium: tempo libero e lavoro. L’etimologia ci suggerisce un aspetto illuminante per il tempo presente: il neg-otium è un non-otium, ovvero è il lavoro ad essere una pausa tra un tempo libero e l’altro e non è il tempo libero ad essere una pausa tra un lavoro e l’altro. Questa centralità dell’otium è prepotentemente entrata nella cultura dei ... Continua a leggere »

OMICIDIO VARANI. NEL DIVERTIMENTO DEI NOSTRI RAGAZZI C’E’ GIA’ L’OMBRA DELLA MORTE

droga-alcol

“Volevamo uccidere qualcuno solo per vedere l’effetto che fa”: così Manuel dopo avere seviziato e ucciso Luca insieme a Marco. Dovremmo finire qui: questa frase tutto dice, su questa frase tanto si è detto. Per non impazzire di dolore di fronte all’esperienza del male così gratuito e vile, si cercano parole che possano difenderci e allontanarci da quella camera di ... Continua a leggere »

È AMORE INTERGENERAZIONALE? NO, È PEDOFILIA. QUANDO LE PAROLE INGANNANO

le-parole-non-bastano-ma-non-abbiamo-altro1

La realtà ci viene spesso raccontata attraverso l’uso di parole neutre che ci inducono a credere come oggettivo qualcosa che invece è soggettivo, ovvero il punto di vista, i pensieri, i progetti, gli interessi o le intenzioni di chi scrive, parla o racconta attraverso i mass-media. Un primo esempio: il Festival di Sanremo 2016 ha totalizzato il 50% di share, ... Continua a leggere »

LA FATICA DELLA LIBERTA’ ARTISTICA

chitarra

Quanti soggetti producono i tre quarti della musica mondiale? Che lo chieda durante le lezioni all’Università di Firenze o in occasione di una conferenza, la risposta più diffusa è “più o meno 100”. Questa percezione è però molto lontana dalla realtà, poiché i soggetti che producono il 75% della musica mondiale sono 3: Universal Music Group, Sony Music Entertainment e Warner ... Continua a leggere »